Seduzione tra i fornelli, come ti conquisto in cucina

Chi l’ha detto che si può sedurre solo tra le lenzuola? Niente di più limitativo. Infatti, sia l’uomo che la donna trovano uno scenario di particolare interesse a livello seduttivo proprio tra i fornelli della cucina. Sedurre in cucina non è certo una novità, ci sono anche svariati film che mostrano quanto si possa essere seducenti, a partire dal capolavoro del 2000 del regista Lasse Hallström e che ha come protagonisti principali un affascinante Johnny Dpp e una seducente Juliette Binoche. Ma non solo, anche la bella Penelope Cruz ha sedotto tra i fornelli nella commedia, anche questa del 2000, dal titolo Per incanto o per delizia.

Perché il cibo è erotico

Probabilmente all’eros si riconducono i peccati di gola, quindi per questo il cibo è considerato, in alcune sue forme, seducente. Celebri frasi come “Ti prendo per la gola” oppure “L’ho cucinato a puntino”, riferito a qualcuno innamorato “cotto” di qualcun altro. Insomma, la seduzione da sempre passa tra i fuochi della cucina, si lascia affettare assieme a carni e verdure e viene servito, preferibilmente, caldo e piccante!

sedurre-in-cucina-02Ma come si seduce in cucina? No, mettiamo via l’idea della donna o l’uomo nudi e con indosso solo il grembiule perché quello fa sesso fino a un certo punto. Quello che davvero viene considerato sexy è come si manipola il cibo. Come viene per esempio pulito un calamaro, o affettata una zucchina. Perfino impastare a mano viene considerato sexy, così come partecipare a un corso di cucina. Il fil rouge probabilmente è da ricercare nell’area del cervello imputata alla decodificazione dei segnali inviati dal corpo e alla liberazione di alcuni ormoni che si attivano tutti in presenza di alcuni cibi e giochi erotici, così come l’idea della seduzione stessa, e del peccato, a partire da quel morso che diede Eva alla mela proibita.

Ti prendo per la gola

E allora come si prende per la gola il proprio partner? Preparando guarda un po’, cibi afrodisiaci. Ma non solo, anche quei piatti che sappiamo lo mandano in delirio, soprattutto un gustoso dolce. E se si vuole organizzare una notte sexy, allora, forse è meglio accantonare l’idea di una cotoletta alla milanese, ma si può invece pernottare un bell’albergo romantico Milano, cenare a lume di candela, ritirarsi nella propria camera e offrire al proprio partner quel dolce al cioccolato piccante confezionato con amore proprio con le vostre mani. In alternativa si può fare un brindisi con dello champagne e un bel vassoio di ostriche fresche.